venerdì 29 aprile 2016

I BAMBINI SPECIALI DI MISS PEREGRINE - RANSOM RIGGS

Il libro che suggerisco oggi è particolarmente appetibile per i giovani ma anche i più grandi possono trovarlo un piacevole diversivo.
“La casa per i bambini speciali di Miss Peregrine” edito da BUR nel 2011 è un romanzo fantastico scritto dal giovane scrittore statunitense Ransom Riggs che ha uno stile moderno, fluido e scorrevole.
Il protagonista è Jacob Portman, un ragazzo qualsiasi che si trova a vivere un'avventura fantastica, bizzarra e inquietante, saltellando tra il presente e la seconda guerra mondiale, che lo porterà a scoprire cose fenomenali ma anche se stesso.
Ma chi sono i ragazzi speciali di Miss Peregrine? Sono bambini o ragazzini con caratteristiche e poteri speciali, protetti da un anello temporale che li isola dal mondo normale.
Tra di loro c'è chi ha una forza inverosimile, chi è talmente leggero da librarsi nel cielo, chi può creare fuoco dalle mani, chi sa ridare (anche se per poco) la vita, chi comanda le piante, chi ha due bocche, chi possiede il dono dell'invisibilità...
Sulle loro tracce coloro che vorrebbero rubargli l'essenza per trasformarsi in Dei, dalle sembianze di mostri.
L'autore riesce benissimo a catapultare il lettore in questa realtà e a creare un atmosfera gotica e magica veramente unica.
A rendere tutto ancora più inquietante ci pensano le fotografie che accompagnano la lettura. L'autore spiega che è partito proprio da queste stranissime vecchie fotografie, a suo dire assolutamente non manipolate, per costruire la sua storia.
La forza del romanzo sta proprio nella fantasia e nell'atmosfera cupa.

Non a caso il regista Tim Barton ci ha costruito un film di prossima uscita.



La casa per i bambini speciali di Miss Peregrine” è il primo tassello di una trilogia ed infatti non ha una conclusione netta. 

L'avventura di Jacob e compagni continua in “Hollow City. Il ritorno dei bambini speciali di Miss Peregrine” uscito in Italia nel 2014.
Purtroppo questo secondo romanzo è un po' meno riuscito rispetto al primo. E' più che altro un susseguirsi di situazioni avventurose e ha perso quell'atmosfera stregata, magica e cupa che caratterizzava il primo rendendolo particolare.
Anche questo secondo romanzo ha un finale aperto. 

La storia continua con un terzo romanzo edito negli U.S.A. nel 2015 con il titolo “Library of souls: The third novel of Miss Peregrine's pecular children” che in Italia non è ancora arrivato.
Spero che non mi facciamo aspettare troppo perché ormai sono curiosa e mi sono affezionata ai prodigiosi bambini di Miss Peregrine.


Buona lettura.

Denny

Questo articolo partecipa al Venerdì del libro su HomeMadeMamma

7 commenti:

  1. Risposte
    1. Si, lo confermo il primo romanzo mette qualche brivido... ma in fondo è la sua peculiarità.
      Onestamente, pur avendo apprezzato il libro, non so se guarderò il film. Leggere e immaginare è diverso da vedere sul grande schermo certe cose. Sono un po' fifona. ;)

      Elimina
  2. Lo leggerò in pieno giorno e possibilmente con il sole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D Non è così terribile... King è molto peggio. ;)

      Elimina
  3. Mmm, mi sa che questo non è il mio genere!

    RispondiElimina
  4. Non lo conoscevo ma sembra divertente, oltre che spaventoso. Poi se l'ha scelto Tim Burton avrà avuto i suoi motivi ;) quindi mi fido della vostra opinione e credo di dargli una chance, anche se ho parecchi titoli in coda. Prima dell'estate posso farcela!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D Poi passa a dirci cosa ne pensi ;)

      Elimina